ciclo di conferenze

22/04/2009 - 26/06/2009

Le relazioni precoci: psicoanalisti, genitori e figli da 0-5 anni

La relazione precoce ha un riferimento preciso all’età del bambino, tra 0-5 anni, la cui realtà psichica e comunicazione non-verbale si esprime con il comportamento, con gesti, con movimenti del corpo e con manifestazioni somatiche.
Nel nostro lavoro di psicoanaliste di bimbi in età pre-scolare abbiamo sperimentato la necessità di accertare il livello della sofferenza del bambino, comprendere se già si manifesta con una sintomatologia precisa e ipotizzare un intervento utile. Portare l’attenzione dei genitori su quanto il loro bambino comprende dei loro desideri e delle loro richieste è indispensabile per produrre un’evoluzione della situazione familiare e ridurre il disagio del bambino. Il setting della relazione precoce comporta un definito numero di incontri variabile a seconda che si tratti di una consultazione o di una terapia. Le modifiche del setting avvengono in funzione della comprensione del vissuto del bambino da parte dei genitori, del miglioramento del bambino e dell’emergere degli aspetti inconsci della relazione familiare.

Con:  Dr. Giovanna MaggioniDr. Renata Nacinovich

incontri

22/04/2009

La relazione precoce nei primi incontri dell’analista coi genitori e il bambino/a:la Consultazione Partecipata

27/05/2009

Il bambino “ non visto ” e i suoi genitori

Con:  Dr. Giovanna Maggioni

24/06/2009

La relazione precoce in Patologia Neonatale, nel follow-up, nel lavoro clinico istituzionale

Con:  Dr. Renata Nacinovich

Interaction design graphic design