ciclo di conferenze

29/04/2009 - 19/06/2009

Lavorare con patologie gravi: funzioni di holding, contenitore-contenuto, contenimento

Il termine e il concetto di holding, introdotto da Winnicott, si è diffuso nell’uso corrente, fino al punto di perdere la sua specificità e il suo potenziale terapeutico.
Utilizzando anche la puntualizzazione che ne fa Thomas Ogden - che differenzia le due funzioni, approfondite l’una da Winnicott (holding) e l’altra da Bion (rapporto contenitore-contenuto), come “due vertici di osservazione dai quali considerare l’esperienza emotiva” - la conferenza propone di approfondire il significato e la patologia di queste funzioni mentali, ricollocandole all’interno dei processi che presiedono alla formazione dell’apparato psichico e nelle vicende relazionali nella stanza di analisi, che permettono una crescita psichica. Vengono proposte esemplificazioni cliniche relative ai disturbi di queste funzioni e alla tecnica con cui affrontarle: situazioni di “grasping” (consiste nello svolgere la funzione di tenersi in mente attivamente da soli); esempi clinici di patologie della funzione contenitore-contenuto (Tenuta nel collasso dell'io; Liberare da un contenitore imprigionante; L'alternativa offerta dalla struttura del doppio; Funzione quotidiana di evacuazione e sollievo della mente; L'imitazione come dipendenza dalla funzione svolta da un altro; Offrire un oggetto trasformativo). Si prendono infine in esame situazioni in cui queste due funzioni mentali falliscono e il terapeuta si trova di fronte all’esperienza di ricorrere a un contenimento agito.

Con:  Dr. Anna Ferruta

incontri

29/04/2009

Con:  Dr. Anna Ferruta

20/05/2009

Con:  Dr. Anna Ferruta

17/06/2009

Con:  Dr. Anna Ferruta

Interaction design graphic design