14 marzo 2015
Convegno
L’ESPERIENZA DELIRANTE

Aula Magna Università Cattolica
Largo Gemelli 1, Milano

formato pdf scarica il programma e la scheda di iscrizione

formato pdf scarica la scheda di iscrizione in formato word

formato pdf scarica il comunicato stampa

Il delirio è un’esperienza mai del tutto conoscibile. L'individuo che si trova a vivere questa condizione sembra aver perduto la capacità di pensare e la percezione della propria identità subisce continue limitazioni.
Inoltre il deliro, creando una netta divaricazione tra il mondo del sogno e la realtà delirante, costruisce un’esperienza dove il dato sensoriale risulta essere incontestabile; per questo, mentre il sogno viene “dimenticato,” il delirio, tenace e persistente, invade progressivamente la mente e costruisce una realtà “altra.”

Attualmente, l’esperienza delirante viene affrontata nella sua genesi con un approccio multi-fattoriale che si avvale del contributo della psichiatria, della psicoanalisi, della fenomenologia e delle ricerche cognitive e neuro-scientifiche, che cercano di chiarire il significato delle profonde distorsioni del funzionamento psichico nel corso dei fenomeni deliranti. Queste discipline, pur partendo da punti di vista diversi, trovano la loro ricomposizione nella persona che soffre.

Il convegno affronterà, con il contributo di questi differenti approcci, l’esperienza delirante nelle sue manifestazioni specifiche, il rapporto con l’attività del sogno e della percezione, per comprenderne, in ultimo, la sua controversa natura.

Programma
8.30 registrazione partecipanti
9.30 Introduzione Lavori
Emilio Domenico Fava
Mario Marinetti

Mattina: Chair Anna Migliozzi

10.00 Franco De Masi
Il delirio e la visione bi-oculare
10.45 intervallo
11.15 George Northoff
Delirio e stato di riposo del cervello

12.00 Michele Procacci
La dimensione delirante: continuità e discontinuità dell’esperienza
12.45 domande dal pubblico
13.15 pausa pranzo

Pomeriggio: Chair Giuseppe Sabucco
14.15 Armando D’Agostino Silvio Scarone
Osservazioni sperimentali sulle analogie/differenze tra esperienza onirica ed esperienza psicotica

15.00 Giovanni Stanghellini
Fenomenologia differenziale deliri schizofrenici vs. melanconici
15.45 intervallo
16.15 Antonello Correale
Il delirio come organizzatore della
dimensione allucinatoria della psicosi
17.00 domande dal pubblico
17.30 Conclusione lavori
Giovanni Foresti

Interaction design graphic design